Vai al contenuto

Villa Valmarana ai Nani – Vicenza

Villa Valmarana ai Nani

Ciao a tutti!

Oggi parliamo di Villa Valmarana ai Nani, una villa veneta situata alle porte di Vicenza e tuttora abitata dalla famiglia Valmarana.

Facciata Villa Valmarana ai Nani - Vicenza
© Francesca Boni

Il complesso architettonico si compone di tre edifici situati in un parco d’epoca: la Palazzina, la Foresteria e la Scuderia.

Nel 1757 il proprietario, Giustino Valmarana, chiamò il grande maestro veneziano Giambattista Tiepolo ed il figlio Giandomenico per affrescare gli interni della palazzina e della foresteria.

Uno degli affreschi di villa Valmarana ai Nani:  "Sacrificio di Ifigenia"
Uno degli affreschi della villa: “Sacrificio di Ifigenia“.
© Francesca Boni

I loro affreschi mostrano due personalità artistiche diverse che riflettono anche i due mondi che convivevano nel XVIII secolo. Il padre, Giambattista, dipinge il mondo colto dell’epopea classica e della cavalleria (es. “Sacrificio di Ifigenia“). Dall’altra parte, gli affreschi di Giandomenico catturano i momenti della vita quotidiana e del folklore popolare, ma affresca anche scene di paesaggio.

Uno degli affreschi della foresteria di Villa Valmarana ai Nani
Uno degli affreschi della foresteria.
© Francesca Boni

Giandomenico probabilmente ispirò anche le sculture, poi realizzate da Francesco Uliaco, dei 17 nani che caratterizzano il muro di cinta della villa. Un tempo erano disseminati nel giardino ed è proprio da essi che la villa prende il nome!

A questi piccoli nani, inoltre, è legata la suggestiva leggenda della principessa Layana. Si narra che Villa Valmarana fosse abitata da un nobile ricco e potente che si trovò ad avere un’unica erede, ma malgrado il suo bellissimo aspetto ella era soggetta a nanismo. Il padre, per proteggerla degli scherni del mondo esterno, decise di far costruire un giardino nel quale la principessina potesse crescere serena. Layana visse sempre confinata all’interno delle mura della villa, circondata da una corte di persone della sua stessa statura. Un giorno, però, la principessa commise l’errore di affacciarsi oltre il muro di cinta ed incontrò lo sguardo di un cavaliere, con il quale scambiò promesse d’amore. Quando il giovane scoprì il segreto della ragazza la rifiutò. Layana presa dallo sconforto decise di gettarsi dalla finestra più alta della villa, ed i suoi cortigiani nani, scoperto il corpo senza vita della principessa, rimasero pietrificati.

Una delle sculture di nano della mura di cinta della villa Valmarana ai Nani
© Francesca Boni

L’opera nel suo complesso è considerata “la testimonianza più alta del genio dei Tiepolo“.

Cortile posteriore di villa Valmarana ai Nani
Il cortile posteriore.
© Francesca Boni

Costo del biglietto e Orari di apertura:

Standard Ticket:  11,00 €; 

Ridotto:  9,00 € circa (in base alla convenzione).

Dal 5 marzo al 6 novembre 2022 tutti i giorni dalle 10 alle 18 .

Dal 7 novembre 2022 al 3 marzo 2023 tutti i giorni dalle 10 alle 16.

La villa rimane chiusa il 25 Dicembre!

Sperando di avervi tenuto compagnia, vi aspetto nel prossimo post e su Instagram!

Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *