Vai al contenuto

SMACH -La Biennale di Land Art

smach, biennale di Land Art 2021

SMACHBiennale Internazionale di Land Art è la mostra open-space adatta agli amanti del trekking e dell’arte contemporanea.

Si svolge in Val Badia, nelle Dolomiti (patrimonio Unesco), e durerà fino al 12 settembre 2021.

La manifestazione è alla sua quinta edizione. Infatti, la prima Biennale di Land Art si è tenuta nel 2012 e nel 2019 ha registrato una crescita esponenziale.

XINGE ZHANG & JIAQI QIU, “Fragile as a Rainbow”. Biennale di Land Art, Smach 2021
XINGE ZHANG & JIAQI QIU, “Fragile as a Rainbow”. ©smach.it

In poche parole cos’è la Land Art?

La Land Art è una forma d’arte che si caratterizza per gli interventi, più o meno invasivi, degli artisti sul territorio. Si abbandonano i mezzi tradizionali del fare arte per creare qualcosa d’impatto in uno spazio libero.

Infatti, nel meraviglioso contesto paesaggistico delle Dolomiti spiccano delle installazioni di Land Art che danno, a mio parere, un valore aggiunto al panorama. Si è centrato in pieno l’obiettivo della manifestazione: mettere in contatto la bellezza della natura con la bellezza dell’arte.

Per immergersi completamente in questa esperienza, tra arte e natura, è stato pensato un trekking, di tre giorni e due notti, per scoprire tutte le opere della biennale (Trekking Smach 2021).

Alle selezioni di quest’anno hanno partecipato 1061 progetti provenienti da 72 paesi, ma solo 10 artisti sono arrivati all’esposizione finale.

Ogni Biennale di Land Art ha un tema, e quello di quest’anno è “Fragile“. Questa parola è stata scelta per il forte legame con il momento storico che stiamo vivendo. Gli artisti l’hanno interpretato liberamente, ma tenendo in considerazione il contesto paesaggistico nel quale dovevano intervenire.

SARA AMBROSINI & GIORGIA MARCHETTI, “Metafisica dell’occasione”. Biennale di Land Art, Smach 2021
SARA AMBROSINI & GIORGIA MARCHETTI, “Metafisica dell’occasione”. ©smach.it

Questo tema devo dire che mi ha fatto riflettere.

L’arte, a mio avviso, è terapeutica. Ci permette di evadere, anche solo per qualche secondo, da quello che ci soffoca nella quotidianità. Unita alla natura incontaminata del paesaggio dolomitico questo senso di libertà e pace può solo che amplificarsi.

Ma tornando alla Biennale…

Art Park, Valle dell'Arte, Smach Biennale di Land Art
Art Park ©smach.it

Quando la manifestazione finirà le installazioni verranno levate, ma alcune delle opere saranno spostate nella Valle dell’Arte (Val dl’Ert). Qui si trova una collezione permanente, l’Art Park, che ogni anno si arricchisce con le opere più significative delle varie edizioni di SMACH.

Insomma, ti aspetta una vera e propria mostra a cielo aperto dove respirare arte e natura!

Francesca B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *